CUORE GIALLOROSSO

Uno di loro: l'attaccante sotto la curva della sua città

Scritto da Andrea Sperti  | 

Pietro Iemmello, ex attaccante tra le altre di Foggia e Sassuolo, ha salutato la sua curva dopo l'ultima giornata di campionato tra Vibo Valentina e Catanzaro. Il centravanti è tornato nella sua città per provare a riportare in alto i giallorossi ed ora tutti insieme si apprestano a disputare i playoff di Serie C. 

Dall'età di 6 anni, Pietro Iemmello gioca nella squadra della sua città natale, rimanendovi fino all'età di 14 anni, giocando in tutte le categorie.

Entra a far parte nelle giovanili della viola nel 2006 all'età di 14 anni, rimanendovi fino al 2011; nell'arco di questo quinquennio nelle giovanili toscane, vince un Campionato Allievi Nazionali e una Coppa Italia Primavera.

Il 1º luglio 2011 arriva in prestito biennale con diritto di riscatto alla Pro Vercelli, in queste due stagioni tra Lega Pro e Serie B gioca 60 partite e segna 13 gol. Alla scadenza dei due anni di prestito la società decide di riscattarlo per 200.000 euro per poi cederlo ad un club di categoria superiore.

Il 1º settembre 2013 viene acquistato per 250 000 euro dallo Spezia in Serie B, che subito dopo decide di mandarlo in prestito semestrale al Novara. Allo scadere, nel gennaio 2014, viene mandato nuovamente, in prestito per altri 6 mesi, alla Pro Vercelli.

Foggia 

Il 20 agosto 2014 passa in prestito annuale al Foggia[8]. A fine stagione gioca 35 partite e segna 16 gol.

Tornato allo Spezia, viene inizialmente ceduto in prestito al Lanciano in serie B e successivamente, il 21 agosto 2015, ritorna in prestito annuale al Foggia. Il 14 aprile 2016 dopo le partite di andata e ritorno, vince la Coppa Italia Lega Pro contro il Cittadella dove ha realizzato 8 reti complessive. A fine stagione in campionato gioca 32 partite e segna 24 gol aggiudicandosi il titolo di capocannoniere. Il 22 maggio 2016 gioca la semifinale di andata dei play-off per la Serie B allo Stadio Via del Mare contro il Lecce (2-3), partita in cui realizza una doppietta ed è autore di un assist. Insieme ai suoi compagni vedrà sfumare la promozione in B contro il Pisa, che nella doppia finale si impone per 5-3 (4-2 all'andata e 1-1 al ritorno, con gol del Foggia segnato da Iemmello su rigore).