SPOGLIATOIO UNITO

Il portiere riprende e Kulusevski griglia: che clima in casa Tottenham

Scritto da Andrea Sperti  | 

In casa Tottenham il segreto dei successi della formazione di Conte pare essere uno spogliatoio unito, composto da ragazzi che non sono solo compagni di squadra ma anche amici fuori dal campo.

Ieri Pierluigi Gollini, portiere degli Spurs, aveva pubblicato i video dei festeggiamenti per il compleanno di Dele Alli, mentre qualche ora fa ha postato una Stories nella quale si intravede anche Dejan Kulusevski, con l'ex Juventus intento a grigliate.

Ecco di seguito la foto:

KULUSEVSKI TRA JUVENTUS E TOTTENHAM 

L'estate seguente approda in pianta stabile alla Juventus. Debutta in maglia bianconera il 20 settembre 2020, nella sfida casalinga di Serie A contro la Sampdoria, gara in cui trova anche la sua prima rete per i torinesi, sbloccando il risultato nel 3-0 finale; un mese dopo fa il suo esordio in Champions League, nel successo 2-0 sul campo della Dinamo Kiev. Il 20 gennaio 2021 vince il suo primo trofeo da professionista, giocando da titolare la finale di Supercoppa italiana che vede i bianconeri prevalere 2-0 sul Napoli. Dopo un buon inizio di stagione, nel prosieguo il suo rendimento va calando; ciononostante il 19 maggio è protagonista nella vittoriosa finale di Coppa Italia contro l'Atalanta, sua ex squadra, aprendo le marcature nel 2-1 che vale il trofeo ai bianconeri.

In avvio della stagione seguente, il 20 ottobre 2021 segna la sua prima rete in UEFA Champions League, realizzando il decisivo 1-0 nella vittoriosa trasferta contro lo Zenit San Pietroburgo. Tuttavia la sua seconda stagione a Torino risulta complicata, non riuscendo a esprimersi al meglio ogni qual volta viene chiamato in causa.

Tottenham 

Il 31 gennaio 2022 viene ceduto in prestito oneroso con obbligo di riscatto al Tottenham. Debutta con gli Spurs il successivo 5 febbraio, in occasione della vittoria in FA Cup per 3-1 contro il Brighton, subentrando al 68' a Lucas Moura; quattro giorni dopo fa il suo esordio in Premier League, in occasione della sconfitta per 2-3 contro il Southampton. Mette a segno la prima rete con la nuova maglia il 19 dello stesso mese, aprendo le marcature nella vittoria esterna per 2-3 contro il Manchester City.